Platonica filosofia della temperanza (2006)

Un terriritorio nascosto dai piaceri controllati nella razionalitÓ tra anima e parte interiore platonica Ŕ il primo e nuovo solo cd di Lorenzo Scopelliti, singolare espressionismo musicale di SaffronWood, fecondo di entusiasmi e amori, ricamato tra dissonanze e lunghe armonicita. Una importante pagina colma di caratteri inconsci e pigmenti sonori riuniti in un emisfero evocativo originale, un meditando passeggio tra la Skopelos Greca e la terra mediterranea Siciliana. I flauti friscalettu, l'impetuosa tromba tibetana e le sue campane, le vibranti armoniche danze del maranzannu siciliano e il danmoi vietnamita, l'evocante sonorita del dilruba indiano e il rebab egiziano, i timidi soffi zen dello shakuhachi e il bansuri indiano, i cimbali, le percussioni di ceramica e vetro, sono cosi' tradotti e trasformati omeopaticamente nella "Platonica Filosofia" esprimendo la possibile profezia tra anima, terra e gli acustici passi di una pace speciale...dove spesso amiamo ritrovarci.

Label press

Straordinario CD dalle sonoritÓ d'impronta ambient-ipnotico-rituale magistralmente realizzato facendo largo impiego di strumenti etnici dalle sonoritÓ ricercate, suggestive ed originali. Strumenti a fiato, ad arco, cembali, percussioni... Bansuri, rabab egiziano, corni tibetani, flauti di bamboo, oboe, shakuhachi, dan moi vietnamita... Un album affascinante e crespuscolare, sospeso nel tempo, firmato da Saffron Wood, aka Lorenzo Scopelliti, artista che comparý per la prima volta su un CD prodotto da Hic Sunt Leones sin dal lontano 1993, nella storica compilation "The Promise of Silence", insieme ad artisti allora giÓ pi¨ noti quali Vidna Obmana, Jeff Greinke, Robert Rich, Temps Perdu, Hybryds, Alio Die, Walter Maioli. "Platonica Filosofia della Temperanza", molto diverso per stile e sonoritÓ dalla maggior parte delle produzioni Hic Sunt Leones, solitamente orientate a sonoritÓ ambient di tipo pi¨ "tradizionale", si distingue sicuramente dalla media, risultando essere uno degli album migliori pubblicati dall'etichetta in questi ultimi anni. Atmosfere magiche e sonoritÓ ricche di vibrazioni, che risaltano in particolar modo in brani quali "Nel Ventre della VerginitÓ", in "Assopito Sole Scaleno dei Ciclopi" e nella spettacolare title track "Le Platoniche Filosofie della Temperanza", riportando alla mente lavori di artisti di grande spessore come il "maestro" Stephan Micus e il giÓ menzionato Walter Maioli.

Un CD assolutamente consigliato a chiunque, in particolar modo a chi ricerchi sonoritÓ d'impronta ambientale arricchite da un pi¨ spiccato spirito di ricerca, per chi cerchi un "Suono" pi¨ acustico e che non sia assolutamente condizionato e talvolta "sottomesso" all'uso quasi esclusivo di sintetizzatori, computers, campionatori, ed altre apparecchiature elettroniche.

Giuseppe Verticchio