Red Sector A speed up Alio Die (2001)

Come si puo' cogliere dal titolo dell'album, Son-Dha e' lo sforzo collaborativo di Red Sector A ed Alio Die, il quale ha provveduto al materiale di base da manipolare. Ne risultano otto lunghe tracce (la piu' corta delle quali dura 5'30" minuti, e dove il tempo medio e' di circa sette minuti) di curiosi suoni ambient/trip-hop che si basano fortemente su beats e campionamenti, cosi' come su leggiadri synth e tessiture organiche. C'e' sicuramente una massiccia presenza di loop ripetitivi su alcune di queste tracce, ma la loro consistente distribuzione crea un sottile stato di trance che rende il materiale sonoro piu' scorrevole di quanto ci si possa aspettare.
Tracce come "Dreaming (Flyer Mix)" integrano incredibilmente bene i campionamenti , permettendo ai ritmi stratificati di restare a fuoco, mentre i campionamenti rimangono molto bassi nel mix ed appaiono piu' come uno strato di tessitura che una materia di contenuto. "Shuar (Floating Mix)" ha un inizio molto sobrio con un po' di piano e campionamenti di acqua corrente prima di diventare uno dei pezzi piu' energetici che utilizza molta elettronica, blips e toni. Anche piu' su di ritmo sono il tempo e i ritmi jazz di "Alternate Realities (Psychonaut Mix)", uno dei pezzi piu' forti dell'album.
Come ci si aspetta da qualcosa di tanto elettronico e preciso, la registrazione e' molto bella. I suoni sono chiari, il mixaggio e' pulito, i livelli dei volumi appropriati (e l'equalizzazione non troppo compressa), e cosi' via.
Non ci sono molte note nella presentazione visuale, a parte semplici testi di accompagnamento (credits, thanks lists, etc.), questa e' composta di differenti immagini pseudo-psichedeliche che consistono principalmente in colori blu scuro e viola e ripetizione di immagini circolari e design.
Questo e' definitivamente un titolo da scoprire per fans della piu' strutturata elettronica ritmica sperimentale. Non e' dance-music o nulla di tutto questo, benche' siano presenti tutti gli elementi di quello che potrebbe essere considerato piu' un laid back techno, nel presentare se stesso. Il disco complessivamente e' abbastanza rilassante e mi e' piaciuto davvero.

www.tandemnews.com

Notable tracks: Molecular Dance (Molecular Dance Mix), Alternate Realities (Psychonaut Mix), Onyx (Afterlife Mix)