Mesmeric Revelation (1998)

Ritornano i 5000 spiriti, in coppia (Raffaele Serra e Alio Die) e molto tempo dopo il CD d'esordio, nel quale era presente anche Runes Order. Un'elettronica quieta e meditativa, generata da Raffaele, viene trattata in studio da Stefano e arricchita di spunti acustici e loops: cosi' e' nato questo disco, e speriamo che questa unione possa continuare a vivere. Il brano lungo ( non ci sono titoli) che apre il disco mi ha fatto pensare, con la sua serena immobilita', alle stasi divine di Peter Hamel e LaMonte Young, e anche, non so perche', a certa musica indiana: forse per il suo movimento ondulatorio, fluttuante. Pochi suoni dilatati e manipolati, una voce riverberata, i giochi di Serra con gli elettroni: spesso un brano possiede piu' delle sue parti costitutive, come se l'unione generasse un'energia nuova. Resta comunque il fatto che in questa composizione i 5000 Spiriti raggiungono il loro apice espressivo. Gli altri quattro brani (tra i 3 ed i 7 minuti) sembrano piu' che altro semplici esperimenti, impasti, prove per future composizioni. Una domanda agli artisti i 5000 Spiriti sopravviveranno?

Gianluigi Gasparetti / Deep Listenings spring / summer 1999