Alio Die
News
18/09/2014

Robert Davies - Woodland Alcoves

Robert Davies has created over the years and twelve albums, a particular and unique immersive ambient music with a ...
18/09/2014

Aglaia Hymns

"nymphs, memories and reflections of ancient shipwrecks in the first light of the morning or at dusk, the space ...
07/06/2011

Cdr Ltd art-edition 99 copies - Program of upcoming releases..

La serie in edizione limitata di cdr in confezioni speciali fatte a mano incominciata con Memory Geist, ha questi nuovi ...
29/04/2011

Nuova uscita ! AGLAIA Nights in Nubiland Cd

Nuovo album annunciato per Aglaia: "Nights in Nubiland" è in via di realizzazione, i lavori per la grafica del ...
29/04/2011

Nuove uscite! ENTEN HITTI La Solitudine del Sole

Nuovo e secondo lavoro di Enten Hitti a 15 anni di distanza da Giant Clowns of the Solar World uscito nel 1996 per ...

Alio Die

Castles Sonorisation's Series Ltd 99 copies Boxset

Alio Die Castles Sonorisation's Series:

SPECIAL NUMBERED COPIES EDITION BOX SET is available throw the site

it contain all the three cds of the Castles Sonorisation's Series Aura Seminalis digipack
Tempus Rei digipack
Horas Tibi Serenas digipack  
in a special handmade box with a unique mosaic by Virginia Zanotti
The three cds are wrapped into a old tissue's sheath by Simona Cassarino
..plus a photo and a signed insert.  

Please write us for more details..

Mp3 player


"Horas Tibi Serenas" è il terzo capitolo della serie "Castles sonorisation" che porta la firma di Alio Die, un oratorio di cifre altamente raccolte e suggestive,a ben riflettere rivolte al senso del sacro che intride ogni aspetto delle cose terrene.
Il tessuto strumentale è frutto di una grafia spoglia, demandata all'impiego di drones,loops e suoni trovati, che ricrea l'atmosfera liturgica del componimento in tre lunghe suite rarefatte e minimali, giusto lambite da echo di rumori in lontananza e presenze transmusicali appena palpabili.
Un concesso di anime che si stringono in un coro di sonorità ondivage e circolari, tese a propiziare l'armonia del cosmo e con essa l'opus della quiete interiore.

Aldo Chimenti, Rockerilla luglio/agosto 2010





"È un mausoleo arcaico, distorto dal tempo e reso ramato, nuovamente plumbeo, dal sapore di vita apparentemente ritirata, non più qui e neppure ora.
Si stenta a riconoscere riferimenti, da altre stanze del tempo arriva il suono e il presente pare non conciliarsi più con il presente ma con un'eternità velata, quasi in ombra. Dove mi porteranno le cose che arrivano e che passano? Quali solchi imprimono su me?"

Gino Fioravanti / Aglaia




"Tempus Rei" è un viaggio lungo settanta minuti all'interno di quel microcosmo sonoro che potrebbe durare un'ora come un giorno,o un mese intero.
Due lunghi drones sui quali lo zither improvvisa dolcemente adagiandosi su tappeti di muschio selvatico pieni di vita. E' l'arte di Musso che rende possibile apprezzare tutto quello che sfuggirebbe alla vista. L'utilizzo dei fields recordings, il continuo alternarsi di spazi vuoti e addensamenti di suono,le variazioni dei livelli sonori e d'attenzione fanno di "Tempus Rei" un'opera tra le più suggestive dell'intero catalogo di Alio Die,capace di tradurre in suono il naturale scorrere del tempo.

Roberto Mandolini / Rockerilla





Aura Seminalis (2008)
C’è qualcosa di sacrale ed insieme austero che accomuna le ultime uscite Hic Sunt Leones, per altro tutte in sontuoso digipack in tre parti dalla grafica accuratissima. “Aura Seminalis”di Alio Die è il primo capitolo della “Castles Sonorisation’s Series”(il secondo è in uscita mentre scriviamo) ed è come far rivivere attraverso il suono i fasti ed il fascino assoluto di antiche cattedrali gotiche, luoghi dello spirito ma anche dell’immaginario. Ed è cosi che nelle tre parti di SineTempore e nelle due di Aura Seminalis, un lungo flusso ambientale cerca la trascendenza incorporando nel magmatico tessuto sonoro fatto di drones e field recordings, quelli che paiono gli echi lontani di canti gregoriani.Attratto da musica classica e medioevale, Alio Die si trasfigura in nuovi aurei paesaggi sonori, dove la bellezza si fa elusiva e misteriosa.

GinoDal Soler / Blow Up




..Il box è arrivato in perfette condizioni. Le foto del sito possono rendere solo in parte la bellezza di questa opera. Sono felice di essermi messo in casa  un oggetto che emana davvero una grande energia E questo grazie anche alle due artiste che ne hanno reso possibile la realizzazione. Questa tiratura limitata credo che costituisca la collocazione migliore per la tua splendida trilogia. Aura Seminalis era l'unico capitolo che gia conoscevo avendolo già ordinato in precedenza. Dopo il primo ascolto sono rimasto profondamente colpito dalla seconda e terza traccia di HORAS TIBI SERENAS. Due brani in lento divenire che per il loro sviluppo danno l'idea di potersi  realmente protrarre all'infinito. Con la sonorizzazione dei castelli hai  portato a compimento un concetto che presiede a tutta la tua discografia,la 20ricerca di  una dimensione dove il proprio tempo interiore possa fluire liberamente senza dover rispondere ad alcun ritmo imposto dall'esterno. Non risentendo affatto del trascorrere degli anni le sonorità dei tuoi lavori si  collocano in una dimensione atemporale ancor prima di evocarla nell'ascoltatore.
Luciano/Roma


Share on Facebook
Alio Die
made with ORASIS design cms v 1.0©