Alio Die
News
18/09/2014

Robert Davies - Woodland Alcoves

Robert Davies has created over the years and twelve albums, a particular and unique immersive ambient music with a ...
18/09/2014

Aglaia Hymns

"nymphs, memories and reflections of ancient shipwrecks in the first light of the morning or at dusk, the space ...
07/06/2011

Cdr Ltd art-edition 99 copies - Program of upcoming releases..

La serie in edizione limitata di cdr in confezioni speciali fatte a mano incominciata con Memory Geist, ha questi nuovi ...
29/04/2011

Nuova uscita ! AGLAIA Nights in Nubiland Cd

Nuovo album annunciato per Aglaia: "Nights in Nubiland" è in via di realizzazione, i lavori per la grafica del ...
29/04/2011

Nuove uscite! ENTEN HITTI La Solitudine del Sole

Nuovo e secondo lavoro di Enten Hitti a 15 anni di distanza da Giant Clowns of the Solar World uscito nel 1996 per ...

Aglaia

Nights in Nubiland

"impercettibili gesti immaginari che senza perdere la sensibilità ed il mistero, si espandono in un linguaggio sempre più personale ed espressivo."

Tracking list:

1 : After midnight

2 : Hyperborea

3 : Milosis

4 : Centrum terrae

5 : Celephais

6 : Tupia

7 : Amneran land

8 : Aurora


Nights in Nubiland:
Music composed and played by Gino Fioravanti
To Lu: thanks for your support
Recordered in Lissone between June 2010 and February 2011

Aglaiasounds: Gino Fioravanti concept and elettronics, Gianluigi Toso editing


Mp3 player


Nights in Nubiland - Aglaia

Nights in nubiland è un viaggio in territori fantastici. Nubiland è la terra delle nuvole, dove esistono ancora paesaggi che l'anima frequenta tra mezzanotte e l'aurora, prima del sorgere del sole.
Con questo lavoro si apre un nuovo capitolo per Aglaia.
Elettronica semplice, pura, ideosferica.  Nuovi suoni, ma soprattutto un nuovo spirito compositivo, che connette il lavoro terapeutico dei primi album,
in nuove forme spontanee..come impercettibili gesti immaginari che senza perdere la sensibilità ed il mistero, espandono il linguaggio delle prime composizioni ad una forma artistica sempre più personale ed espressiva.
(Label press)

È notte: ora parlano più forte tutte le fontane zampillanti.
E anche l’anima mia è una zampillante fontana.
È notte: solo ora si destano tutti i canti degli amanti.
E anche l’anima mia è il canto di un amante
    F. Nietzsche



Nights in nubiland (2011)

Il sussurro dell'aere notturno che cela le nubi accovacciate nell'oscurità del cielo dormiente. Il tenore apparentemente idilliaco di tale immagine in realta esprime il concetto per certi versi drammatico, dell'attesa di un nuovo giorno, e con esso il tema della morte-rinascita che attiene al ciclo implacabile del divenire.
Per estensione, la metafora che scaturisce dalle lunghe sequenze strumentali di Nights in Nubiland fa pensare alle leggi meccaniche del tempo e dell'eterno ritorno.
Non a caso l'ultimo brano dell'album si intitola Aurora, dolce chimera di un nuovo inizio che Aglaia (alias Gino Fioravanti) evoca però come un canto armonico dalle luci tenui, come un sogno troppo remoto per fugare le ombre del presente.

Aldo Chimenti / Rockerilla dicembre 2011




Gino Fioravanti e Gian Luigi Toso, i due "collagisti" sonori di Aglaia, ci propongono per l'etichetta HIC SUNT LEONES il loro ottavo album, pubblicato contemporaneamente alla loro celebrata collaborazione con Alio Die "Vayu Rouah". Aglaia tornano con il loro originalissimo e unico suono "immobile", che riesce a catturare l'essenza di una viaggio notturno attraverso una foresta, i loro puri soundscapes sono molto personali, intimi e profondamente evocativi.
"After Midnight" e "hyperborea" sono i primi due pezzi con un suono tranquillo e circolare, che riescono a creare una perfetta atmosfera meditativa per questo idilliaco e pittoresco viaggio notturno.
"Milosis" è arricchito con alcuni suoni strani, inaspettati e fischianti,e con qualcuno di questi reminescenti suoni che ci ricordano voci o cicale riescono a rievocare la magica e notturna vita selvaggia. "Centrum Terrae" ci porta in uno stupendo ambiente rotante ed etereo, che ci conduce alla deriva, come quando si segue "Celephais", con un tocco leggermente più tenebroso, ma che rimane un fantastico viaggio nel mondo dei sogni!!! L'altamente fantasioso "Tupia" galleggia un territorio più ambientale, ma continua ad avere un tocco molto profondo e scuro, sicuramente è un pezzo che spicca. "Amneran Land" suona più leggero con suoni acquatici e ricchi d'eco, e anche se abbastanza cavernoso, continua ad essere caldamente organico e vivo, uno dei più placidi e splendidi passaggi dell'album "Aurora porta l'album alla sua fine in un più misterioso ma mattiniero scenario panoramico.
"Nights In Nubiland" è  un documento di viaggio sonoro riccamente e distintamente scolpito, che ci illustra la raffinata e infinita abilità di questi ammirati talenti italiani. Soprattuto, i paesaggi sonori di Aglaia, sono magnificamente esposti nelle stupende foto contenute all'interno del cd con fotografie fantastiche di Sara Luciani, Veronica Marioli e Alberto Mari.
L'album "Nights in Nubiland" è un esperienza magnificamente naturale e ammaliante, è completamente soddisfacente se esplorerete tutti i suoi tesori nascosti!

Richard Gürtler (Sep 24, 2011, Bratislava, Slovakia)

Share on Facebook
Alio Die
made with ORASIS design cms v 1.0©