Alio Die
News
18/09/2014

Robert Davies - Woodland Alcoves

Robert Davies has created over the years and twelve albums, a particular and unique immersive ambient music with a ...
18/09/2014

Aglaia Hymns

"nymphs, memories and reflections of ancient shipwrecks in the first light of the morning or at dusk, the space ...
07/06/2011

Cdr Ltd art-edition 99 copies - Program of upcoming releases..

La serie in edizione limitata di cdr in confezioni speciali fatte a mano incominciata con Memory Geist, ha questi nuovi ...
29/04/2011

Nuova uscita ! AGLAIA Nights in Nubiland Cd

Nuovo album annunciato per Aglaia: "Nights in Nubiland" è in via di realizzazione, i lavori per la grafica del ...
29/04/2011

Nuove uscite! ENTEN HITTI La Solitudine del Sole

Nuovo e secondo lavoro di Enten Hitti a 15 anni di distanza da Giant Clowns of the Solar World uscito nel 1996 per ...

Five Thousand Spirits

Synapse-Shaihulud

Un'alchimia sinergica di idee che stimola potenti orizzonti neuronali attraverso le dinamiche dell'impulso elettronico e dell'allestimento sonoro

Tracks:
 
01          Aardwolf                 11:22
02          Mnomquah             14:18
03          From these ashes    08:00
04          Lulungomeena        08:34
 
 
Composed and performed by Raffaele Serra,
Stefano Musso (©BMI) and Tommaso Cimò
between 2006, and 2007, at Mekon Studio and at Temple Studio, Milan.
 
Mastered on Pro Tools at Temple Studio, Milano December 2005.
Artwork by Sara Luciani/Hic Sunt Leones.
 
Raffaele Serra: Analog and digital synthesizers,
                           tapes and electronics.
Alio Die: drones and loops, zither, bells,
                field recordings.
 
Zeit: Sound editing, electronics.

Synapse-Shaihulud

Mp3 player

Synapse-Shaihulud (2007)

Gli ermeneuti della meditation music Five Thousand Spirits tornano ad incarnare il genio del fuoco manipolatore che e' in loro per mettere in atto l'ultima magia sonica titolata “SynapseShaihulud”.
Mai come qui il nucleo formato da Raffaele Serra, StefanoMusso/AlioDie e Tommaso Cimo' e' un'alchimia sinergica di idee che stimola potenti orizzonti neuronali attraverso le dinamiche dell'impulso elettronico e dell'allestimento sonoro sede di visioni/suggestioni altamente invasive e magnetiche. In altri termini le 4 composizioni allungate nell'album per untotale di 60 minuti, sono un dedalo di vibrazioni plurime la cui intriganza fa subito breccia nella sfera emozionale e sensoriale dell'ascoltatore incantato nel cerchio magico della sublimazione psicoacustica. Un plauso all'art-work di copertina. (8/10)

 Aldo Chimenti (Rockerilla)

Parlare di maturità artistica per due veterani come Raffaele Serra e Stefano Musso-Alio Die può sembrare scontato, eppure un lustro e mezzo dopo la nascita della loro creatura Five Thousand Spirits, non cessa la voglia di mettersi in gioco, di creare ed evolvere. Pochi dischi negli anni,poco clamore intorno ad uscite che paiono fatte in punta di piedi, ma forti di sonorità talvolta in rotta di collisione verso qualcos’altro. Prendete “Aardwolf”il pezzo principe del nuovo disco, nei suoi 26 minuti e rotti, da solo ne vale l’acquisto, senza contare il lussuoso artwork “esoterico” curato da Sara Luciani, per conto dell’etichetta russa Faria Records. Perché tutta la semplicità e la complessità dei “cinquemila spiriti” è racchiusa lì dentro: l’elettronica analogica in fusione con quella digitale, cupe ombrosità teutoniche e passaggi celesti tra campane e zither che snodano quasi in una danza acid folk. Un andirivieni di suoni nevralgici che scivolano nelle altre tre tracce, con il seme gettato un tempo da Cluster, Neu, Kraftwerk, ben sedimentato nel DNA e qui raccolto e riaggiornato nella superba “Lulungomeena”.E un grazie anche al sound editing e agli electronics di Zeit. (7/8)

Gino Dal Soler / Blow up

Share on Facebook
Collegamento a contenuti di altre sezioni
Alio Die
made with ORASIS design cms v 1.0©